11-14

Anni

Ophelia
Di Charlotte Gingras

A scuola i bambini la chiamano la stracciona perché si nasconde sotto enormi strati di vestiti. Ophelia è una ragazza solitaria e taciturna, piena di rabbia e inquietudine e non parla quasi mai con nessuno. Finché un giorno conosce una scrittrice che, nella biblioteca della scuola, parla di libri e di arte. Alla fine del suo discorso ringrazia Ophelia per aver posto la prima domanda e le lascia un quaderno blu con scritto il suo indirizzo. Ophelia su quel quaderno inizia a scrivere lettere e scarabocchi che diventano una sorta di diario della sua vita. Si avventura su questioni difficili: solitudine, povertà, scoperte sessuali, bullismo, amore, arte e grandi sogni. La sola idea che a qualcuno, da qualche parte, possano interessare i suoi pensieri, le basta per continuare a scrivere la sua fuga dalla vita reale. Una notte trova un edificio abbandonato e decide di utilizzarlo come suo laboratorio. Qui scopre che un compagno di classe, un ragazzo di nome Ulysse, sta usando lo stesso spazio per riparare un vecchio furgone. Cresce una nuova amicizia e i due ragazzi si avvicinano, anche fisicamente. Charlotte Gingras descrive con efficacia, in questo romanzo di formazione, le vulnerabilità di Ophelia e le sue trasformazioni: da ragazza arrabbiata e traumatizzata a donna viva e aperta al mondo. Le illustrazioni di Daniel Sylvestre accompagnano le emozioni della storia in modo creativo e rafforzano la trama. 

Traduzione: Camilla Diez
Illustratore: Daniel Sylvestre
Genere: Narrativa
Pubblicazione: 2019
Editore: EDT
Età di lettura: 14
Condividi l'approfondimento
Contributi video dei lettori

LETTURE CORRELATE