15-20

Anni

Felici e imperfetti
Di Eva Millet
Come smettere di fare gli ipergenitori

Avevi già un piano ben preciso per la vita dei tuoi figli prima che nascessero? Ritieni che i tuoi figli siano il centro della tua vita?Scatti spesso foto ai tuoi figli e li posti sui social? Chiami tuoi figli al cellulare o loro chiamano te più volte al giorno? Se risponderai sì a tutte queste domande, è ora che inizi a lasciare in pace i tuoi figli, perché sei un ipergenitore. Il libro di Eva Millet, Felici e imperfetti insegna a smettere di essere padri e madri onnipresenti. Un tempo l’educazione dei figli era senza attività extra-scolastiche né ripetizioni né tantomeno esperienze favolose insieme ai genitori; inoltre l’autorità di genitori e insegnanti era quasi sempre indiscutibile. Ora invece i padri sono sempre più partecipi all'educazione dei figli e si lasciano coinvolgere nelle loro attività quotidiane. Nel nostro secolo i genitori vogliono molto per i loro figli e sono afflitti da quel modello noto come ipergenitorialità, che consiste nello stare sempre addosso al bambino, soddisfacendo o anzi anticipando qualsiasi suo desiderio; organizzando le sue giornate e risolvendo ogni suo problema. Troviamo così i genitori elicottero (che si librano sull’esistenza dei pargoli fin dalla nascita), mentre i pedagogisti americani li chiamano genitori rullo compressore (perché spianano la strada e figli per evitare loro qualsiasi difficoltà), oppure nei paesi dell’Europa del Nord  e in Canada incontriamo i genitori spazzaneve. Sono genitori iperprotettivi che passano tutte le loro giornate scarrozzare figli da un’attività all’altra. L’amore ma paterno e materno è istintivo, naturale però esistono dei limiti. 

Traduzione: Claudia Marseguerra
Genere: Saggistica
Pubblicazione: 2019
Collana: Il Cammeo
Editore: Longanesi
Età di lettura: 20
Condividi l'approfondimento
Contributi video dei lettori

LETTURE CORRELATE