15-20

Anni

L'invenzione degli animali
Di Paolo Zardi
Anno 2035, minimo. In un’Europa dilaniata dagli scontri e in cui la democrazia è stata svuotata di ogni significatola Ki-Kowy, l’azienda più grande del mondo, ha riunito le migliori giovani menti per inventare un nuovo futuro. Quattro giovani promettenti – Lucia e il fidanzato Patrick, Marianne con Tibor – vengono arruolati per far parte di questo sfavillante e ambizioso progetto globale. Lucia viene affidata a un laboratorio di ibridazione genetica a Parigi: lo scopo è creare ibridi animale-uomo per avere un allevamento (o una coltura) smisurato di organi da trapiantare. Lo scopo della ricerca è ottenere la chiave per la vita eterna. La morte di una delle cavie, tuttavia, svelerà una realtà che nessuno vuole riconoscere e Lucia, suo malgrado, si troverà costretta a prendere decisioni che, in un drammatico crescendo di eventi, metteranno in pericolo la sua stessa vita. l mondo raccontato da Zardi è un futuro già presente, un contemporaneo parallelo molto simile a quello in cui viviamo, sollevando questioni importanti per l'uomo di oggi. Nell’era dell’intelligenza artificiale e del post-umanesimo, parlando a quel sentimento di onnipotenza che attraverso i progressi tecnologici spesso annebbia la vista, l’essere umano è sicuro di (ri)conoscere se stesso? In cosa l’uomo è esclusivamente umano, qual è il suo valore intrinseco inestimabile e, se è davvero così speciale, in quale modo virtuoso può impiegare la sua particolarità? E ancora: l’essere umano è davvero irripetibilmente esclusivo? Con una scrittura efficace e asciutta, Zardi costruisce un thriller inaspettato che ha il coraggio di guardare in faccia gli aspetti più oscuri del contemporaneo.
Genere: Animali, Fantascienza, Narrativa
Pubblicazione: 2019
Editore: Chiarelettere
Età di lettura: 18+
Condividi l'approfondimento
Contributi video dei lettori

LETTURE CORRELATE