15-20

Anni

Una serie ininterrotta di gesti riusciti
Di Alessandro Giammei
Esercizi su Il grande Gatsby di F. Scott Fit
Seguendo le orme ideali di Francis Scott Fitzgerald, Alessandro Giammei si trasferisce nel 2015 a Princeton per frequentare un post dottorato in italianistica. Una serie ininterrotta di gesti riusciti è il diario di questi suoi anni americani, racconto intimo e fattuale, che si presenta come esercizio di scrittura sul romanzo Il Grande Gatsby, spesso citato come modello di Great American Novel. Le esperienza della sua permanenza nel prestigioso campus statunitense sono scandite in ventisei capitoli, piccoli saggi introspettivi, uno per ogni lettera dell'alfabeto inglese, e introdotti da altrettante citaizoni da Fitzgerald. Princeton è infatti l’università dei sogni in cui l'autore americano studiava. Qui Giammei  incontra premi Nobel e premi Pulitzer, poeti e scienziati, figli di milionari e di immigrati. Incontra soprattutto studenti, venuti da ogni parte del mondo per partecipare della stessa pertrofica e inebriante eccellenza americana, ma anche per seguire i suoi corsi. È cresciuto, come molti italiani nati in periferia alla fine degli anni Ottanta, guardando i Pokémon, giocando di ruolo in rete, fumando di nascosto con la scusa di portare fuori il cane. Dalle quartiere romano di Mostacciano al New Jersey, l’orizzonte conchiuso dal nastro del grande raccordo anulare si srotola nelle promesse del vecchio nuovo mondo, abbracciando l’impensierita e formidabile ascesa di un giovane uomo per cui le cose dette, lette, viste e assaggiate stanno tutte insieme nella memoria e nel futuro.
 
Genere: Narrativa
Pubblicazione: 2018
Collana: Passa Parola
Editore: Marislio
Età di lettura: 18+
Condividi l'approfondimento
Contributi video dei lettori

LETTURE CORRELATE